giovedì 25 ottobre 2018

“English? Yes, you can!” Imparare l’inglese? Oggi a Palermo è facile! Sono aperte le iscrizioni al corso base di lingua inglese organizzato dalla Tenda di Abramo




Imparare l’inglese? Oggi a Palermo è facile! Sono aperte le iscrizioni al corso base di lingua e cultura inglese “English? Yes, you can!” organizzato dall’associazione La Tenda di Abramo e dalla casa editrice La Zisa. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, inizieranno mercoledì 14 novembre, alle ore 18, presso i locali dell’Associazione culturale La Tenda di Abramo, in via Lungarini 60, a Palermo.

Il corso, che sarà tenuto da un’ insegnante madrelingua qualificata, ha un costo complessivo di soli 90 euro (materiale incluso) per 5 incontri di 2 ore ciascuno. A richiesta, al termine del corso verrà rilasciato un attestato.

Di seguito il calendario delle lezioni: 14, 21, 28 novembre e 5, 12 dicembre.
Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 10 novembre.


Info: tel. 091 5509295 - cell. 327 9053186 o scrivere a:ass.latendadiabramo@gmail.com





“¡Hola!” Sono aperte le iscrizioni al corso base di lingua e cultura spagnola




Sono aperte le iscrizioni per il corso base di lingua e cultura spagnola “¡Hola!” organizzato dall’associazione La Tenda di Abramo e dalla casa editrice La Zisa. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, inizieranno lunedì 12 novembre, alle ore 18, presso i locali dell’Associazione culturale La Tenda di Abramo, in via Lungarini 60, a Palermo.

Il corso, che sarà tenuto da un’ insegnante qualificata, ha un costo complessivo di soli 90 euro (materiale incluso) per 5 incontri di 2 ore ciascuno. A richiesta, al termine del corso verrà rilasciato un attestato.

Di seguito il calendario delle lezioni: 12, 19, 26 novembre e 3, 10 dicembre.
Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 10 novembre.

Info: tel. 091 5509295 - cell. 327 9053186 o scrivere a:ass.latendadiabramo@gmail.com




Palermo, Aperte le iscrizioni per il corso base di lingua tedesca “Alles Gute!”





Sono aperte le iscrizioni per il corso base di lingua tedesca “Alles Gute!” organizzato dall’associazione La Tenda di Abramo e dalla casa editrice La Zisa. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, inizieranno giovedì 15 novembre, alle ore 18, presso i locali dell’Associazione culturale La Tenda di Abramo, in via Lungarini 60, a Palermo.


Il corso, che sarà tenuto da un insegnante madrelingua qualificato, ha un costo complessivo di soli 90 euro (materiale incluso) per 5 incontri di 2 ore ciascuno. A richiesta, al termine del corso verrà rilasciato un attestato.


Di seguito il calendario delle lezioni: 15, 22, 29 novembre e 6, 13 dicembre.
Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 10 novembre.



Info: tel. 091 5509295 - cell. 327 9053186 o scrivere a:ass.latendadiabramo@gmail.com




Il persiano è facile. Dal 13 novembre al via a Palermo per la prima volta un corso base per imparare la lingua persiana



“Il persiano è facile!”. Per la prima volta a Palermo un corso base di lingua e cultura persiana. Sono aperte le iscrizioni al corso organizzato dall’associazione La Tenda di Abramo e dalla casa editrice La Zisa. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, inizieranno martedì 13 novembre, alle ore 18, presso i locali dell’Associazione culturale La Tenda di Abramo, in via Lungarini 60, a Palermo.

Il corso, che sarà tenuto da un’insegnante madrelingua qualificata, ha un costo complessivo di soli 90 euro (materiale incluso) per 5 incontri di 2 ore ciascuno. A richiesta, al termine del corso verrà rilasciato un attestato.
Di seguito il calendario delle lezioni: 13, 20, 27 novembre e 4 e 11 dicembre 2018.

Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 10 novembre

Info: tel. 091 5509295 - cell. 327 9053186 o scrivere a:ass.latendadiabramo@gmail.com

martedì 23 ottobre 2018

Palermo 25 ottobre, Alla libreria del Mare si presenta il saggio di Alessandra Rita Sardina, “Storie di accoglienza possibile. L’inserimento dei richiedenti asilo nel Villaggio del Pescatore di Duino”, Edizioni Progetto Accademia


Appuntamento giovedì 25 ottobre, alle 17 e 30, alla Libreria del Mare di via Cala 50, a Palermo, per la presentazione del saggio di Alessandra Rita Sardina, “Storie di accoglienza possibile. L’inserimento dei richiedenti asilo nel Villaggio del Pescatore di Duino”, Edizioni Progetto Accademia. Converserà con l’autrice Valentina Vivona, psicologa clinica e scrittrice (”I mocassini di ‘Īsā”, presentazione di Cécile Kashetu Kyenge, prefazione di Balla Moussa Koulibaly, Edizioni La Zisa).

Il libro: Alessandra Rita Sardina, “Storie di accoglienza possibile. L’inserimento dei richiedenti asilo nel Villaggio del Pescatore di Duino”, Edizioni Progetto Accademia, pp. 340, euro 16,00 (ISBN 978-88-85536-09-8)

Nell’autunno del 2014 venivano trasmesse in televisione le immagini degli scontri tra le forze dell’ordine e i residenti di un quartiere della periferia di Roma, che cercavano di impedire l’arrivo di un gruppo di richiedenti asilo in un edificio della zona. Ricordo che quello è stato il momento in cui, per la prima volta, mi sono chiesta se inserimenti di questo tipo potessero avvenire senza violenza, e quali potessero essere le modalità attraverso cui far accettare ai cittadini la presenza dei migranti negli spazi della nostra vita quotidiana. L’occasione per rispondere alle mie domande si è presentata nel corso del mio tirocinio presso l’Ufficio Immigrazione della Prefettura di Trieste. Lì, infatti, sono venuta a conoscenza dell’esperimento di accoglienza che si era appena concluso in una piccola frazione del Comune di Duino, Villaggio del Pescatore, che aveva avuto come protagonisti 14 richiedenti asilo provenienti da Afghanistan, Pakistan e Gambia. Il presente lavoro esplora le motivazioni per cui ritengo l’esperimento di Villaggio del Pescatore un modello positivo di accoglienza diffusa.

Alessandra Rita Sardina (Palermo, 1989), dopo la laurea triennale in Traduzione, italiano L2 e interculturalità, conseguita nel 2013 all’Università degli Studi di Palermo, decide di proseguire gli studi in Cooperazione interculturale allo sviluppo presso la Scuola superiore di Lingue moderne per interpreti e traduttori di Trieste. In occasione di un tirocinio formativo presso la Prefettura di Trieste, si avvicina al mondo dei richiedenti asilo presenti in città, e decide di avviare uno studio etnografico sull’accoglienza di questi ultimi da parte della comunità, che confluirà nella sua tesi di laurea specialistica.

venerdì 12 ottobre 2018

Palermo venerdì 19 ottobre, Alla chiesa anglicana un caffè con… padre Pino Puglisi raccontato dalla giornalista Federica Raccuglia




Riprendono gli appuntamenti culturali mensili presso la chiesa anglicana “Santa Croce” di  via Roma 467A, a Palermo.  S’incomincia venerdì 19 ottobre, alle ore 17, pressoi i locali con un caffè con… padre Pino Puglisi raccontato dalla giornalista Federica Raccuglia, autrice del saggio, appena mandato in libreria dalle Edizioni La Zisa, “L’uomo del dialogo contro la mafia. La storia di padre Pino Puglisi” (prefazione di mons. Giancarlo Maria Bregantini). Sorbendo un ottimo espresso e gustando degli squisiti biscotti, ne discuteranno con l’autrice: Russell Ruffino, pastore anglicano e parroco della chiesa “Santa Croce”; Giampiero Tre Re, teologo cattolico; suor Fernanda di Monte, giornalista e responsabile eventi Librerie Paoline di Palermo; e Davide Romano, direttore editoriale delle Edizioni La Zisa e presidente dell’associazione La Tenda di Abramo – Culture e religioni in dialogo.

L’ingresso è gratuito.

Il libro: Federica Raccuglia, “L’uomo del dialogo contro la mafia. La storia di padre Pino Puglisi”, Prefazione di mons. Giancarlo Maria Bregantini, Edizioni La Zisa, pp. 200, euro 15,00


La vicenda di padre Pino Puglisi, nel tempo, è stata fonte di studi, inchieste, romanzi, film; tutte produzioni necessarie per mantenerne vivido il ricordo, per trasmettere un prezioso modello di vita alle nuove generazioni. Questo saggio si va a inserire nell’insieme di tale produzione creandosi uno spazio particolare. La vicenda di don Pino viene ripercorsa in modo dettagliato grazie a vari contributi originali, testimonianze e interviste. Il leitmotiv teorico è la riflessione linguistico-pedagogica su padre Puglisi, il quale ha tentato di dialogare con la mafia utilizzando un codice a essa sconosciuto: la parola. Codice intraducibile per individui che hanno scelto di abitare un mondo in cui le sole cornici interpretative sono intimidazione, violenza e morte. Secondo Lev Semënovič Vygotskij, la parola nasce prima del pensiero, il bambino impara a nominare le cose prima di conoscerle, ed è proprio il linguaggio a determinare la sua conoscenza e coscienza del mondo. Padre Puglisi ha dato la vita per la fede in questo principio, per le parole prima di tutto.

Federica Raccuglia è nata nel 1990 a Palermo. Giornalista pubblicista, scrive per “Si24.it” e “Il Giornale di Sicilia”. Cura diversi uffici stampa e conduce un programma di attualità e intrattenimento sulla web tv “Feel Rouge tv”. Nel 2012 ha conseguito la laurea triennale in “Giornalismo per uffici stampa” all’Università degli Studi di Palermo e nel 2014 la laurea magistrale in “Scienze dell’Informazione, della Comu­nicazione e dell’Editoria” presso l’Università degli Studi di Tor Vergata.


martedì 25 settembre 2018

Il persiano è facile. Al via a Palermo per la prima volta un corso base per imparare la lingua persiana




“Il persiano è facile!”. Per la prima volta a Palermo un corso base di lingua e cultura persiana. Sono aperte le iscrizioni al corso organizzato dall’associazione La Tenda di Abramo e dalla casa editrice La Zisa. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, inizieranno martedì 30 ottobre, alle ore 18, presso i locali dell’Associazione culturale La Tenda di Abramo, in via Lungarini 60, a Palermo.

Il corso, che sarà tenuto da un’insegnante madrelingua qualificata, ha un costo complessivo di soli 90 euro (materiale incluso) per 5 incontri di 2 ore ciascuno. A richiesta, al termine del corso verrà rilasciato un attestato.
Di seguito il calendario delle lezioni: 30 ottobre e 6, 13, 20, 27 novembre 2018.

Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 15 ottobre.

Info: tel. 091 5509295 - cell. 327 9053186 o scrivere a:ass.latendadiabramo@gmail.com

giovedì 20 settembre 2018

Palermo, Aperte le iscrizioni per il corso base di lingua tedesca “Alles Gute!”



Sono aperte le iscrizioni per il corso base di lingua tedesca “Alles Gute!” organizzato dall’associazione La Tenda di Abramo e dalla casa editrice La Zisa. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, inizieranno lunedì 29 ottobre, alle ore 18, presso i locali dell’Associazione culturale La Tenda di Abramo, in via Lungarini 60, a Palermo.

Il corso, che sarà tenuto da un’insegnante madrelingua qualificato, ha un costo complessivo di soli 90 euro (materiale incluso) per 5 incontri di 2 ore ciascuno. A richiesta, al termine del corso verrà rilasciato un attestato.

Di seguito il calendario delle lezioni: 29 ottobre e 5, 12, 19, 26 novembre 2018.

Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 15 ottobre.


Info: tel. 091 5509295 - cell. 327 9053186 o scrivere a:ass.latendadiabramo@gmail.com

mercoledì 6 giugno 2018

Palermo 15 giugno, Alla chiesa anglicana un caffè con… i Valdesi, la più antica minoranza protestante in Italia!




“Eravamo tutti valdesi e non lo sapevamo!”. Narra la leggenda che avrebbe esclamato così il grande riformatore tedesco, Martin Lutero, incontrando una delegazione di Valdesi recatisi in Germania per incontralo. Ma chi sono questi “famosi” valdesi la cui esistenza era ignota anche a Lutero? Lo scopriremo insieme sorseggiando un buon caffè italiano e gustando dei deliziosi biscotti (russi).

Appuntamento venerdì 15 giugno, alle ore 17, presso la Chiesa anglicana “Santa Croce” di via Roma 467A, a Palermo,  per “incontrare” il pastore Teodoro Balma (1907-1994) autore del volume “Il popolo della Bibbia. Storia e martirio dei Valdesi”, meritoriamente ripubblicato dalle Edizioni La Zisa.

Ne discuteranno: Peter Ciaccio, pastore valdese; Russell Ruffino, pastore anglicano e parroco della chiesa “Santa Croce”; Pietro Magro, sacerdote cattolico e responsabile dell’Upedi - Ufficio pastorale per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso; Rosaria Caruso, pastora evangelica Ministero Sabaoth; e Davide Romano, direttore editoriale delle Edizioni La Zisa e presidente dell’associazione La Tenda di Abramo – Culture e religioni in dialogo.
Alle 19, seguirà la messa in italiano celebrata secondo il rito anglicano. La partecipazione alla funzione è aperta a tutti.


Il libro: Teodoro Balma, “Il popolo della Bibbia. Storia e martirio dei Valdesi”, a cura di Italo Pons, prefazione di Antonio di Grado, Edizioni La Zisa, pagg. 256, € 16,00 (ISBN: 978-88-95709-84-0)

Questa di Teodoro Balma è più un'opera di buona divulgazione che non di mera erudizione storiografica, la cui impostazione risente, non poco, del clima politico - il ventennio fascista - nel quale fu concepita e scritta. Nonostante quel che possa sembrare ad un lettore poco attento, soprattutto nelle pagine finali del libro, dove l'Autore rende omaggio all'allora capo del governo - un atto dovuto onde evitare gli ostacoli della censura e non di certo per piaggeria o per un errore di valutazione-, tutto il volume è un inno alla libertà, alla strenua difesa dei propri ideali, alla tolleranza, alla dignità dell'Uomo, viste attraverso le vicende ultrasecolari e drammatiche dei Valdesi, il primo ed unico movimento di Riforma religiosa, sorto nel Medioevo e giunto sino ai nostri giorni. Le vicende e i personaggi narrati scandiscono in rapida sintesi le tappe salienti di un lungo processo di democrazia religiosa ancora in buona parte insoluto, che oggi, ampliando il discorso, non riguarda più soltanto il culto Valdese, ma ciascun credo, specialmente laddove esistono Chiese con posizioni dominanti, i cui destini si intrecciano, in un rapporto di connivenza, e talvolta si identificano col potere politico stesso. Questo avviene al tempo in cui siamo, sino al paradosso che gli abusanti di un luogo, spesso diventano gli abusati in un'altra parte di questo nostro stupido mondo.

Teodoro Balma (1907-1994), pastore valdese, teologo, giornalista e scrittore, ha esercitato la sua attività pastorale in diverse città italiane, come Napoli, Catania, Riesi, Venezia e Torino, lasciando in ciascuna il segno della sua forte personalità. Ha collaborato a diversi periodici: "Corriere di Sicilia", "Persona", "Protestantesimo", "La Luce", "L'Appello", "Gioventù Cristiana". Tra le sue opere, si ricordano: Storia dei Valdesi (Milano 1929), Lineamenti di dottrina cristiana (Catania 1934), Voci degli Apostoli (Catania 1938), Il Costume Valdese (Catania 1938).


mercoledì 2 maggio 2018

Palermo 13 maggio, Alla Chiesa anglicana un caffè con… Dante Lattes, maestro d’ebraismo!



Un caffè in compagnia di uno dei  più prestigiosi esponenti del mondo ebraico italiano: il giornalista, scrittore e rabbino Dante Lattes. Appuntamento domenica 13 maggio, alle ore 17, presso i locali della Chiesa anglicana “Santa Croce” di via Roma 467A, a Palermo, per passare un piacevole pomeriggio in compagnia del celebre pensatore ebraico Dante Lattes, gustando dei saporiti biscotti e sorbendo un buon caffè (italiano!), per parlare del suo volume “Apologia dell’ebraismo”, pubblicato dalle Edizioni La Zisa.

Ne discuteranno: Francesco Bonanno, docente di ebraico biblico presso l’Officina di studi medievali di Palermo; Evelyne Aouate,  presidente dell’Istituto siciliano di studi ebraici; Russell Ruffino, pastore anglicano; e Davide Romano, direttore editoriale delle Edizioni La Zisa e presidente dell’ l’associazione La Tenda di Abramo – Culture e religioni in dialogo.


Il libro: Dante Lattes, “Apologia dell'ebraismo”, Prefazione di Rav Giuseppe Laras, Nota di Claudio Vercelli, Pagg. 112, € 9,90 (ISBN: 978-88-95709-90-1)

Quest'opera di Dante Lattes, pubblicata per la prima volta dall'editore Formiggini nel 1923, all'interno di una collana di Apologie, continua ad essere un valido strumento per un primo, esaustivo approccio alla religione e alla cultura ebraica, ancora oggi poco o approssimativamente conosciute in Italia, ma alle quali tutti siamo largamente debitori. Se a ragione l'uomo moderno "non può non dirsi cristiano", non è meno vero che la storia dell'umanità avrebbe preso una strada diversa, e senza dubbio peggiore, senza l'apporto fecondo e determinante del popolo ebraico. Conoscere l'ebraismo è, dunque, necessario per riflettere sulle nostre radici e, nel contempo, valutare se il nostro percorso ha pienamente tenuto conto degli insegnamenti morali e sociali elaborati dalla Chiesa e dalla intellighenzia di Israele.

Dante Lattes (1876-1965), uno dei maggiori rappresentanti dell'ebraismo italiano, è stato scrittore, giornalista ("Il corriere israelitico", "Israel", "La Rassegna Mensile di Israel", del quale è stato direttore fino alla morte), traduttore, educatore, rabbino. Oltre al presente volume, si ricordano: “Commento alla Bibbia”, “Il sionismo” e “Nel solco della Bibbia”.

http://www.chiesaanglicanapalermo.it
http://latendadiabramo.blogspot.it